Flashdance

Uno dei film simbolo degli anni ottanta è sicuramente quello diretto da Adrian Lyne e uscito nelle sale cinematografiche nel 1983: si tratta di Flashdance, film all’epoca stroncato da alcuni critici, ma ancora valido sotto molti aspetti. Il film è decisamente un ritratto di quegli anni: immagini molto patinate, montaggi rapidi in stile videoclip ed una colonna sonora che definire … Continua a leggere

Joachim Witt

Era da parecchio tempo che volevo dedicare un post ad un artista che amo particolarmente, quasi sconosciuto nel nostro paese, tranne che per un fortunato singolo del 1982 (ed è questo il motivo per cui entra di diritto in un blog italiano dedicato agli anni ottanta): tuttora in attività, vi presento Joachim Witt. Questo cantante tedesco nasce, musicalmente parlando, come … Continua a leggere

Candy Candy

Nella seconda metà degli anni settanta in Giappone nacque un personaggio dei Manga che qui da noi arrivò soltanto nei primi anni ottanta, riscuotendo un successo incredibile al punto che di tanto in tanto il cartone animato viene tuttora replicato su alcuni network e tv private. Un personaggio al cui confronto un qualsiasi protagonista di Tempesta d’amore, Sentieri o chissà … Continua a leggere

Fundamental

C’è una band che, sebbene sia nata nell’ormai lontanissimo 1976, è tuttora in circolazione, anche se con diversi cambi nella formazione. Si tratta di un gruppo che viene dalla lontana Australia e che ha riscosso un buon successo un po’ ovunque. Qui in Italia li ricordiamo principalmente per un album, realizzato nel 1985 quando la band era già ben rodata. … Continua a leggere

Talk Talk

Una delle band più sottovalutate degli anni 80 è sicuramente quella dei Talk Talk. 5 album in continua ascesa per la band di Mark Hollis il cui problema principale è quello di essere stata fraintesa… mi spiego meglio. All’inizio degli anni ottanta si era in pieno periodo new romantic, con band come Duran Duran e Spandau Ballet a dettare legge … Continua a leggere

Men At Work

Nella prima metà degli anni ottanta abbiamo avuto modo di conoscere una band proveniente dalla lontana Australia; la loro musica era una interessante miscela di reggae, pop e rock: spinti dal successo del singolo Who can it be now, ci avrebbero deliziati con le loro canzoni i Men At Work! Colin Hay, Greg Ham, Ron Strykert, John Rees e Jerry … Continua a leggere

Trance Dance

Nel 1986 un gruppo nordico conosceva il grande successo internazionale, spinto dall’anthem The Final Countdown. Si trattava degli Europe, ma non è di loro che voglio parlarvi. Un’altra band in quel periodo riscuoteva un discreto successo proponendosi dalle fredde lande del gruppo di Joey Tempest; la loro risonanza fu ovviamente molto minore ed il genere musicale completamente diverso. In pochi … Continua a leggere

Musica in Tv

Negli anni ottanta c’era una moltitudine di trasmissioni musicali che occupava una consistente porzione delle programmazioni televisive, sia pubbliche che private; ovviamente tali trasmissioni erano una vera e propria manna dal cielo dal momento che MTV in Italia ancora non esisteva, e la copertura di Videomusic non era ancora ottimale. La nostra voglia di musica perciò veniva placata da trasmissioni … Continua a leggere

Jay Duck & J.D. Revolution

Mitico! Questo 45 giri era qualcosa di incredibile. Jay Duck & J.D. Revolution ci deliziavano negli anni ottanta con la splendida Jay Duck’s Theme… Dietro l’operazione c’era l’immancabile Claudio Cecchetto, che per questo motivo ebbe un’intuizione: e se cantasse un gruppo di paperi? E che dire dell’assolo di flauto sul finire del brano, roba che nemmeno Jethro Tull… ok, ok … Continua a leggere