Trance Dance

Nel 1986 un gruppo nordico conosceva il grande successo internazionale, spinto dall’anthem The Final Countdown. Si trattava degli Europe, ma non è di loro che voglio parlarvi. Un’altra band in quel periodo riscuoteva un discreto successo proponendosi dalle fredde lande del gruppo di Joey Tempest; la loro risonanza fu ovviamente molto minore ed il genere musicale completamente diverso. In pochi … Continua a leggere

Musica in Tv

Negli anni ottanta c’era una moltitudine di trasmissioni musicali che occupava una consistente porzione delle programmazioni televisive, sia pubbliche che private; ovviamente tali trasmissioni erano una vera e propria manna dal cielo dal momento che MTV in Italia ancora non esisteva, e la copertura di Videomusic non era ancora ottimale. La nostra voglia di musica perciò veniva placata da trasmissioni … Continua a leggere

Jay Duck & J.D. Revolution

Mitico! Questo 45 giri era qualcosa di incredibile. Jay Duck & J.D. Revolution ci deliziavano negli anni ottanta con la splendida Jay Duck’s Theme… Dietro l’operazione c’era l’immancabile Claudio Cecchetto, che per questo motivo ebbe un’intuizione: e se cantasse un gruppo di paperi? E che dire dell’assolo di flauto sul finire del brano, roba che nemmeno Jethro Tull… ok, ok … Continua a leggere

Men Without Hats

Non saranno famosi come i Gibb, o (orrore!!!) gli Hanson, ma i fratelli Doroschuk hanno comunque lasciato il loro segno negli anni ottanta. Come dite? Chi sono? In effetti questo nome vi dirà poco o niente, ma se vi dicessi che questi sono uomini che non indossano mai cappelli, vi aiuterei a ricordare? Eh, sì! Sto parlando proprio dei Men … Continua a leggere

Introducing Pong

Anno nuovo, blog nuovo! Perlomeno sotto il punto di vista grafico. Chi mi conosce anche solo virtualmente sa bene quanto io sia forse iperattivo nonostante il tempo, apparentemente, non me lo permetta. Così, oltre a imbrattare forum di ogni tipo qua e là mi sono preso la briga di gestire tre blog, tutti in una volta! In molti mi hanno … Continua a leggere

David Zed

David Zed è davvero un individuo incredibile. Ha basato la sua vita sull’imitazione delle movenze robotiche. Non è dato sapere se le mantiene anche nella vita di tutti i giorni, come quando va in banca oppure in bagno. Le sue canzoni, dai testi filosofici ed impegnati;-), avevano titoli come Robot, o Balla Robot… insomma, da questo punto di vista non … Continua a leggere

Miani

Ieri sera devo avere mangiato qualcosa di strano, perchè stanotte ho sognato Miani. Davvero, giuro!!! Quello di “Me ne andrò” che faceva quei falsetti assurdi. Mi ricordo che aveva inciso anche un’altra canzone, mi sembra fosse “Ribelle su questa terra” o qualcosa del genere… in quel periodo si giocava tutti a fare i ribelli, lo faceva anche Scialpi che si vestiva … Continua a leggere