Lio

Wanda Maria Ribeiro Furtado Tavares de Vasconcelos… capirete bene che con un nome simile è difficile raggiungere il successo… Anche se, c’è da dirlo, anche con il nome d’arte questa cantante non è che abbia avuto un duraturo seguito, perlomeno in Italia. Inoltre, seppur non sia mai riuscita a ripetere il successo dei primi anni 80, è tuttora in attività. … Continua a leggere

Sandy Marton

Probabilmente c’è stata una sorta di timore reverenziale che ha bloccato sino a questo momento l’arrivo di Sandy Marton all’interno di questo blog; in fin dei conti l’ho annunciato un sacco di tempo fa senza però proporlo, almeno sino ad oggi! Il buon Sandy è senz’altro uno dei personaggi più rappresentativi degli anni ottanta, il cui esordio discografico però è … Continua a leggere

Red Carpet Massacre

Per una volta faccio uno strappo alla regola e all’interno di questo blog che è dedicato agli anni ottanta, parlo di un disco contemporaneo, uscito qualche settimana fa. Il motivo è presto detto, è l’ultima produzione dei Duran Duran, gruppo che è stato un po’ il simbolo di quel decennio e che ho presentato in uno dei primi post di questo … Continua a leggere

Men At Work

Nella prima metà degli anni ottanta abbiamo avuto modo di conoscere una band proveniente dalla lontana Australia; la loro musica era una interessante miscela di reggae, pop e rock: spinti dal successo del singolo Who can it be now, ci avrebbero deliziati con le loro canzoni i Men At Work! Colin Hay, Greg Ham, Ron Strykert, John Rees e Jerry … Continua a leggere

Trance Dance

Nel 1986 un gruppo nordico conosceva il grande successo internazionale, spinto dall’anthem The Final Countdown. Si trattava degli Europe, ma non è di loro che voglio parlarvi. Un’altra band in quel periodo riscuoteva un discreto successo proponendosi dalle fredde lande del gruppo di Joey Tempest; la loro risonanza fu ovviamente molto minore ed il genere musicale completamente diverso. In pochi … Continua a leggere

Jay Duck & J.D. Revolution

Mitico! Questo 45 giri era qualcosa di incredibile. Jay Duck & J.D. Revolution ci deliziavano negli anni ottanta con la splendida Jay Duck’s Theme… Dietro l’operazione c’era l’immancabile Claudio Cecchetto, che per questo motivo ebbe un’intuizione: e se cantasse un gruppo di paperi? E che dire dell’assolo di flauto sul finire del brano, roba che nemmeno Jethro Tull… ok, ok … Continua a leggere

Men Without Hats

Non saranno famosi come i Gibb, o (orrore!!!) gli Hanson, ma i fratelli Doroschuk hanno comunque lasciato il loro segno negli anni ottanta. Come dite? Chi sono? In effetti questo nome vi dirà poco o niente, ma se vi dicessi che questi sono uomini che non indossano mai cappelli, vi aiuterei a ricordare? Eh, sì! Sto parlando proprio dei Men … Continua a leggere

David Zed

David Zed è davvero un individuo incredibile. Ha basato la sua vita sull’imitazione delle movenze robotiche. Non è dato sapere se le mantiene anche nella vita di tutti i giorni, come quando va in banca oppure in bagno. Le sue canzoni, dai testi filosofici ed impegnati;-), avevano titoli come Robot, o Balla Robot… insomma, da questo punto di vista non … Continua a leggere