King

Una band inglese che ha riscosso molto successo anche nel nostro paese è quella che prendeva il nome dal suo cantante, Paul King: sebbene abbiano realizzato solamente due album, sono stati fortunati a livello di seguito; si tratta, ovviamente, dei King.  Già la copertina del primo album, Steps in Time, sembra mettere in chiaro le cose per quanto riguarda le … Continua a leggere

The Human League

“Phil Oakey ha pure una bella voce, ma non canta belle canzoni.” L’anno è il 1984, l’album recensito si intitola Hysteria e la rivista Tuttifrutti (quella dei primi anni, in formato pocket, quando era probabilmente una delle poche riviste musicali che valesse la pena leggere, prima di precipitare negli anni successivi). Una bocciatura per un album che, effettivamente, non ebbe … Continua a leggere

Flashdance

Uno dei film simbolo degli anni ottanta è sicuramente quello diretto da Adrian Lyne e uscito nelle sale cinematografiche nel 1983: si tratta di Flashdance, film all’epoca stroncato da alcuni critici, ma ancora valido sotto molti aspetti. Il film è decisamente un ritratto di quegli anni: immagini molto patinate, montaggi rapidi in stile videoclip ed una colonna sonora che definire … Continua a leggere

Joachim Witt

Era da parecchio tempo che volevo dedicare un post ad un artista che amo particolarmente, quasi sconosciuto nel nostro paese, tranne che per un fortunato singolo del 1982 (ed è questo il motivo per cui entra di diritto in un blog italiano dedicato agli anni ottanta): tuttora in attività, vi presento Joachim Witt. Questo cantante tedesco nasce, musicalmente parlando, come … Continua a leggere

Candy Candy

Nella seconda metà degli anni settanta in Giappone nacque un personaggio dei Manga che qui da noi arrivò soltanto nei primi anni ottanta, riscuotendo un successo incredibile al punto che di tanto in tanto il cartone animato viene tuttora replicato su alcuni network e tv private. Un personaggio al cui confronto un qualsiasi protagonista di Tempesta d’amore, Sentieri o chissà … Continua a leggere

Fundamental

C’è una band che, sebbene sia nata nell’ormai lontanissimo 1976, è tuttora in circolazione, anche se con diversi cambi nella formazione. Si tratta di un gruppo che viene dalla lontana Australia e che ha riscosso un buon successo un po’ ovunque. Qui in Italia li ricordiamo principalmente per un album, realizzato nel 1985 quando la band era già ben rodata. … Continua a leggere

Propaganda

Una delle band tedesche più interessanti ed innovative degli anni 80 è sicuramente stata quella dei Propaganda. Non hanno prodotto moltissimo materiale, ma ciò che hanno realizzato ha decisamente lasciato il segno. In particolare il primo album è, ancora oggi, attualissimo e godibilissimo. La perfetta dimostrazione che non sempre “pop” fa rima con “banale”. Dopo le prime formazioni con qualche … Continua a leggere

Garbo

In linea di massima all’interno di questo blog si parla di personaggi che hanno vissuto il loro momento di grande notorietà negli anni ottanta, salvo poi sparire completamente nel decennio successivo; capita però a volte che alcuni dei nomi che vi presento abbiano resistito in un modo o nell’altro allo scorrere inesorabile del tempo continuando la propria attività, anche se … Continua a leggere

Talk Talk

Una delle band più sottovalutate degli anni 80 è sicuramente quella dei Talk Talk. 5 album in continua ascesa per la band di Mark Hollis il cui problema principale è quello di essere stata fraintesa… mi spiego meglio. All’inizio degli anni ottanta si era in pieno periodo new romantic, con band come Duran Duran e Spandau Ballet a dettare legge … Continua a leggere

Industry

Spesso si dice che negli anni ottanta si è assistito al passaggio di vere e proprie meteore musicali, gruppi o cantanti che, realizzato un singolo di gran successo, sparivano regolarmente nel nulla. Ovviamente questa cosa non è prerogativa di quel decennio perché abbiamo assistito a fenomeni simili anche in tempi più recenti, tuttavia la definizione di “meteora” si presta perfettamente … Continua a leggere